BLOG

Makeup da shooting

L’ importanza del makeup nei servizi fotografici in studio.

LE LUCI

Le luci sono l’elemento che fanno da padrone. Quando si devono realizzare makeup per servizi fotografici in studio, bisogna tenere presente della forte illuminazione e come essa agisce sui modelli.

I flash tendono ad appiattire la tridimensionalità di ciò che illuminano, attenuano i colori, ma evidenziano ogni sbavatura e imprecisione cromatica.

Ancora di più se lo sfondo utilizzato è il bianco.

OCCHI

Se stiamo creando un makeup elaborato, ricco di polveri o molto scuro, è bene partire con gli occhi. Questo perché come abbiamo detto prima le luci metteranno in risalto tutti gli errori. E la cosa più difficile da correggere sono i possibili fall-out, ovvero le polveri che cadono nella parte inferiore degli occhi e sugli zigomi. Oltre ad essere una grande perdita di tempo.

In particolare se il correttore è già stato applicato nella zona occhiaie.

Spesso per ovviare a questo inconveniente dei fall-out con la base già fatta si usa fare baking. Cioè usare una massiccia dose di cipria sotto gli occhi e sullo zigomo. Questa va a creare una barriera tra correttore e ombretti che cadono e successivamente potrà essere “spolverata” via con un pennello.

Il baking ha però un “contro”, ovvero quello di andare a segnare ed asciugare il contorno occhi con la possibilità di evidenziare le linee di espressione.

Gli ombretti shimmer (con brillantini) possono essere utilizzati. Il risultato in foto sarà però meno d’impatto che nella realtà o se esposti a luce naturale.

Infine che si scelga un look bold, dark o più naturale bisogna dare intensità al colore affinchè esso sia visibile negli scatti. Prima di usare gli ombretti il colore si può intensificare aggiungendo linee di matita sfumate, usando dei primer occhi o usando correttori molto chiari e fissandoli con un velo di cipria.

LA BASE

Preparazione

Durante la preparazione della base makeup non andremo ad appesantire la pelle con creme troppo idratanti, oli o sieri luminosi. Questo perché le luci emettono calore e facilitano la sudorazione della pelle (già coperta dal trucco) aumentandone l’oleosità. Usando una base molto idratante andremmo a favorire lo scioglimento del makeup.

Prediligiamo creme leggere a base acquosa o semplicemente l’uso dei primer.

I primer ci aiuteranno anche ad uniformare la grana della pelle: minizzando pori dilatati, linee sottili e attenuandone le discromie.

Fondotinta

Per lo stesso principio della preparazione si preferiscono fondotinta non troppo oleosi e illuminanti.

La base è preferibile che sia matte, cioè opaca. In questo modo non consente alle luci di riflettersi sul volto e creare volumi indesiderati.

Contouring

Il contouring diventa fondamentale per permetterci di restituire tridimensionalità ai volti illuminati.

Ma non vogliamo che si crei l’effetto macchia. Per questo motivo non sarà solo importante sfumare bene il prodotto. La sfumatura con i flash perderà la sua continuità e sembrerà più netta e definita.

Per evitare l’effetto macchia si devono scegliere le tonalità giuste. Ovvero non bisogna discostarsi oltre 1/2 tonalità più scure dell’incarnato del modello o modella.

Per dare intensità al contouring non sarà necessario perciò usare ombre molto più scure, ma piuttosto agire in due step come per gli ombretti.

Usare prima prodotti in crema e successivamente in polvere.

Illuminante

Sì, l’illuminante si può usare. In tutte quelle zone che vogliamo accentuare. Zigomi, collo del naso, arcata sopracciliare inferiore, arco di cupido.

Si mette come step finale della base. Cioè una volta completata e fissata la base con cipria, possiamo aggiungere piccole quantità di illuminanti liquidi o in polvere.

LABBRA

Sulle labbra la combo migliore per un bell’effetto in foto è usare un velo di lip balm (burrocacao), tamponare

e completare colorando con matite morbide.

In questo modo le labbra resteranno belle distese e idratate, ma non appesantite. Il risultato non sarà ne opaco ne troppo lucido.

Nel caso di tinte e rossetti a lunga tenuta bisogna tenere presente che fissandosi andranno ad asciugare molto le labbra, che potrebbero risultate increspate o secche.

Se scegliamo di usare un gloss dobbiamo tenere presenti due cose.

Si scioglierà rapidamente sotto le luci ed inizierà a colare, perciò va applicato gli ultimi istanti prima dello shooting e dovrà essere spesso controllato.

Il gloss rifletterà molto la luce creando una zona luminosa sulle labbra. Può risultare molto bello e d’impatto, come può modificare la forma delle labbra qualora il riflesso si trovi sui bordi di esse.

CORREZIONI

Tutte le imperfezioni dovranno essere corrette con molta attenzione.

Per il contorno occhi partiamo con una crema leggera riempitiva per le linee. Aggiungiamo poi il correttore facendo attenzione alle tonalità come per il contouring, 1/2 toni più chiaro. Si parla di tonalità anche in base alla discromia da correggere. Nel caso delle occhiaie (bluastre/ violacee) si scelgono correttori che tendono al giallo e al pescato.

Importante è stratificare il meno possibile. Così da non segnare la zona già molto mobile e sensibile, perciò il contorno occhi non dovrà essere ripassato anche con il fondotinta.

Per le imperfezioni sul volto usiamo un correttore tono su tono, prima del fondotinta.

Per un risultato più efficace si scelgono correttori autofissanti o in alternativa possiamo fissarli noi con un velo leggerissimo di cipria.

In caso di rossori si può procedere con uno step in più e usare ancor prima un correttore verde. Ne va usato in quantità minime, deve concentrarsi solo nella zona arrossata e deve essere ben amalgamato con la pelle.

Anche qui attenzione con la stratificazione: non concentrare troppo prodotto e fondere bene con il resto del makeup.

Ciao ! Sono Glenda. Makeup artist professionista. Coltivo questa passione sin da bambina ed adesso è anche il lavoro che amo. Sono specializzata in trucco beauty e creativi per editoriali e servizi fotografici. Ma la mia vena artistica spesso mi spinge anche oltre in facepaint e bodypaint. Parte del mio lavoro è anche truccare come freelancer spose, invitate e per eventi speciali. Non c'è niente di più bello che poter donare un aspetto radioso e sicurezza ai miei clienti.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

GLENDA DOS SANTOS©